DIDJERIDU. Suonare un albero, tecniche, frequenze e benefici.
(con la tecnica della respirazione circolare completa)

Terza edizione riveduta e corretta del libro metodo con CD

(82 pagine - carta avorio - Formato 24x17 cm. - Copertina a colori plastificata + CD audio)

ISBN 978-88-908665-0-0

 

 

 

 

Libro + CD a 19 euro (+ 2,60 posta prioritaria per l'Italia)

Puoi pagare tramite il bollettino che troverai con il libro nel pacco postale (nella mail di richiesta inserisci i tuoi dati per la spedizione)

RICHIEDILO QUI

se non hai un programma di posta attivo scrivi a didje@papimoreno.com

oppure

puoi ordinare e pagare online cliccando sul pulsante qui sotto e se non hai un conto PayPal puoi usare comunque la tua carta o il tuo conto bancario

 

Questo libro racconta del didjeridu ed è strutturato in più parti.

INFORMAZIONI. La prima parte dà la possibilità di conoscere lo strumento tramite le informazioni e le leggende legate alle sue origini, frutto di una ricerca in rete e bibliografica. Approfondimenti sui principali temi legati alla questione aborigena in collaborazione con una organizzazione australiana, didjshop.com, sito web che fornisce tutte le informazioni di base sui didjeridu, sulla cultura aborigena e le usanze ad essa correlate.

METODO. La seconda parte è il metodo per imparare a suonarlo e migliorare la tecnica, grazie al Compact Disc allegato, ricco di esercizi e suggerimenti che trattano temi come: il suono base e le sue variazioni; gli effetti, gli armonici, il ritmo; l'uso del diaframma e la respirazione circolare; scelta e manutenzione di un didjeridu; il commercio sostenibile; il didje multitonale; informazioni, immagini e discografia per progredire con lo strumento. Il CD contiene, oltre al metodo suddiviso in esercizi, alcuni brani da ascolto realizzati con il didjeridu dall'autore stesso.

SUONO E BENESSERE. La terza parte approfondisce le esperienze legate al suono, al massaggio sonoro e al benessere grazie alla respirazione e alle frequenze di vibrazione. Un capitolo dedicato, alla legge di risonanza e alla cimatica. E ancora, il LA a 432 Hertz e i battimenti binaurali. Segue un capitolo sul didjeridu e la valutazione energetica tramite la radioestesia curato in collaborazione con Rudi Toffetti.

Clicca sull'immagine e visita la pagina degli strumenti

 

 

Insieme al libro un CD audio che contiene il metodo di Papi Moreno con gli esempi sonori per ogni esercizio.

Esempi, tecniche e alcuni brani da ascolto realizzati con il didjeridu dall'autore stesso.

 

TRE BRANI IN OMAGGIO QUI

  1. Albori (musicale+introduzione) 4:11 ---> MP3 omaggio
  2. Suono base o fondamentale 4:26
  3. Variazioni del suono base 4:57
  4. Effetti sonori 2:32
  5. Gli armonici o ipertoni 1:54
  6. La voce 3:42
  7. Il ritmo e gli attacchi 4:24
  8. Lo stoppato o tromba 1:16
  9. Il sintetizzatore 0:55
  10. La respirazione circolare (prima parte)
  11. La respirazione circolare (seconda parte)
  12. La respirazione circolare (terza parte)
  13. La respirazione circolare (quarta parte)
  14. La respirazione circolare (quinta parte)
  15. La respirazione circolare (sesta parte) 8:50
  16. Conclusione del metodo 5:12 ---> MP3 omaggio
  17. Grazie aborigeni australiani (musicale) 3:44 ---> MP3 omaggio
EBOOK - VERSIONE ELETTRONICA (clicca qui)


L'importanza della respirazione circolare. Clicca qui.


Impressioni di alcuni lettori alla prima edizione del 2000, poi negli anni sono state fatte altre due edizioni nel 2005 e nel 2012 di cui non riporto le recensioni perché sono davvero tante. Grazie a tutti.

"Una piccola novità, un momento di illuminazione. Nel weekend, alla libreria Scritti sulla Musica, ho trovato la seconda edizione ampliata e con CD audio allegato del libro sul Didjeridoo di Papi Moreno. Diciamo che dopo tre anni di onorata e polverosa carriera su una mensola di casa (data la mia totale incapacità di produrre altro che scorregge amplificate attraverso il didje), grazie al metodo illustrato nel libro sono riuscito a trovare il modo giusto di suonare. Adesso riesco quantomeno a modulare la nota base e a muovere la lingua per variare il suono! La vibrazione del didje la riconosci, come dice Moreno, perché ti risuona dentro. Nonostante dopo un'ora di esercizio mi sembrasse di aver gonfiato mille palloncini (non ho il fisico) la sensazione suonando è molto ricca, dà soddisfazione. Adesso che ho capito mi eserciterò ogni giorno, per la gioia di Stefi, Maya e dei vicini di casa. Poi magari in autunno vado a fare uno dei seminari di Papi... Why not? :-)..." da casaizzo.splinder.com

"...ho ricevuto il libro con i due cd: grazie!!!!!!!!!!!!! Il tuo cd ¸ bellissimo; sto ora leggendo il libro di metodo e iniziando a fare i primi esercizi." Antonio B. (RM)

"...ti faccio tanti complimenti per il tuo metodo... è il migliore che finora abbia visto..." Luca D.G. (RM)

"... ho ricevuto il libro con i due cd, un vero capolavoro, i miei più sentiti complimenti, è fatto veramente bene, è proprio una buona guida per imparare, fatto bene in tutto e per tutto, dall'impaginazione alla stesura dei testi, ai cd, bravo..." Alessandro A. (VR)

"...ho finito di leggere il suo libro sul didjeridu che mi ha spedito pochi giorni fˆ. Mi congratulo con Lei per la sua ricerca e la sua condivisione, quanto Lei scrive mi ha riconfermato quanto avevo intuito attraverso un'altro percorso..." Andrea P. (LI)

"....Il tuo metodo - che ho acquistato in quell'occasione - ed i tuoi consigli dal vivo mi hanno aiutato molto nell'imparare la respirazione circolare, e adesso posso - o, meglio, sto imparando - a liberare la mia vibrazione in maniera fluida e armonica. Grazie." Fabrizio M. (LU)

"... grazie per il corso (Cd + libro) didatticamente ineccepibile e emotivamente carico." Michele D. (MO)

"... ho ricevuto il tuo bellissimo libro e ne sono rimasto esntusiasta. Spero di essere capace di usarlo al meglio per imparare a suonare questo magnifico strumento..." Roberto B. (TV)

"...ho ricevuto ieri il tuo libro e lo trovo molto interessante e completo. Ho gia iniziato a seguire il tuo corso e gia ho fatto dei progressi..." Marco B. (BR)

"... sono stato molto soddisfatto dal materiale ricevuto... Da quando ho ricevuto il tuo manuale non ho smesso un attimo di esercitarmi..." Massimo G. (BG)

"...per farti i miei complimenti per il libro e per i due dischi. Molto facile da imparare e soprattutto molto semplice da leggere..." Stefano S. (VE)

"...grazie tante, il volume è molto interessante. Spero un giorno di venire nell'atelier..." Paolo S. (CA)

"...Ringraziandoti, esprimo il desiderio e la volontà di rispettare e onorare l'insegnamento che mi hai trasmesso..." Gianluca L. (NO)

"... sono assai felice di aver ricevuto il tuo libro. Farò fruttare i tuoi insegnamenti...." Filippo J. (VE)

"...grazie ai tuoi insegnamenti ho fatto notevoli progressi... i tuoi CD sono molto buoni...!..." Luca D.G. (RM)

"...quando è arrivato il libro è stata una festa e quindi è già finito. Dovresti scriverne uno tutti i giorni!..." Alessandra R. (BO)

"... il tuo è veramente un ottimo prodotto, sono davvero contento..." Luca V. (MT)

"... ho ricevuto con piacere il tuo bellissimo libro. E' fatto molto bene e ben spiegato..." Renato C. (FI)

"...ho ovviamente divorato rapidamente il libretto e considerandomi non più un novizio chiedo: ci sarà un corso avanzato magari in videocassetta?..." Carlo P. (VI)

"...Sono un tuo ammiratore da quando ho letto il tuo libro e ascoltato i tuoi cd. Il mio cammino con il Didje ¸ iniziato ormai mesi fa, quando lui mi ha chiamato..da allora sono cresciuto molto anche grazie a te". Enrico (VE)

"...grazie al tuo libro sto risolvendo alcuni dubbi e alcune difficoltà pratiche che avevo. Grazie per le nuove emozioni che mi stai insegnando a vivere..." Gabriele R. (PD)

"...grazie al tuo libro ho imparato a suonarlo e a respirare. Mi piace molto come è impostato e mi ha colpito molto il fatto che in ogni tua frase trasmetti quanto amore provi per questo strumento..." Milo B. (RA)

"... Il libro ¸ arrivato con successo. Io e i miei amici l'abbiamo visionato e devo proprio farti i complimenti. Direi che ¸ un ottimo manuale. Complimenti anche per i due cd. Siamo stai molto soddisfatti..." Stefano C. (BG)


RECENSITO SU....

La rivista Musica&Dischi n. di aprile 05

Suonare un albero. La world music ormai non è più un genere musicale destinato ad una ristretta cerchia di appassionati, ma ha visto negli anni crescere i suoi estimatori ed è diventata spesso oggetto di operazioni di cross over anche molto interessanti. Si, perché, in un momento come questo in cui le definizioni musicali perdono sempre più la loro ragione d'essere a causa delle continue interazioni tra musicisti e culture diverse, tutto il mondo della world music è stato patrimonio privilegiato per il rinnovo degli altri generi. E dunque ecco che un metodo per imparare a suonare il didjeridu non ¸ destinato solo a puristi della musica etnica, ma a qualunque curioso voglia avvicinarsi a questo strumento per farne poi l'uso che gli troverˆ più congeniale: "Il fatto che molti bianchi oggi suonino il didjieridu non ¸ accolto felicemente da tutti gli aborigeni, scrive del resto l'autore nell'introduzione, quindi credo sia importante farne un uso di ricerca musicale senza nulla prendere dalla sacra cultura originaria". E' infatti edito da Musica Practica il volume Didjieridu, Suonare un albero a cura di Papi Moreno. Il libro vuole essere un metodo vero e proprio per imparare a suonare lo strumento di origine australiana, ma nello stesso tempo ne traccia la storia, ne racconta miti e leggende e accenna alla filosofia che questo strumento porta con sé, oltre a fornire pratici consigli su come scegliere un didjeridu. In poche pagine l'autore ci prende per mano raccontandoci un mondo, andando anche al di là della semplice elencazione di tecniche ed esercizi. Fondamentale per una miglior comprensione della tecnica dello strumento il CD allegato.


"Il giornale della musica" n. di dicembre 05.

Il musicista che sussurra agli alberi - Parliamo di bush! ma della "steppa semidesertica australiana", il luogo in cui gli aborigeni raccolgono i legni giusti, d'eucalipto, il cui midollo viene mangiato dalle tremende termiti. Il territorio in cui si costruiscono, sarebbe più corretto dire si ricavano, e si suonano i didjeridu (o didjeridoo che dir si voglia). A presentarci questo strano, sotto molti punti di vista, strumento musicale australiano è Papi Moreno: "rapito dal suono dello strumento" ha sviluppato un percorso di conoscenza che descrive nel suo libro Didjeridu. Suonare un albero. Tecniche e benefici. Tutti gli strumenti musicali hanno una loro storia, un loro carattere, un anima; tutti gli strumenti musicali meriterebbero d'essere "presentati" con la cura ed il coinvolgimento con i quali si viene accompagnati nel mondo umano e sociale, sonoro e magico del didjeridu da Papi Moreno: "Per me suonare il didjeridu non significa solo emettere dei suoni entro schemi ritmici, ma entrare in contatto anche con quegli aspetti miei pi¯ profondi che soltanto in momenti di particolare intensitˆ riesco a raggiungere". Un percorso "tosto", quindi, radicato, che parte dal mito, attraversa la tradizione e la storia delle popolazioni australiane, per giungere alletecniche, complesse e coinvolgenti, indispensabili per suonare lo strumento. Nel volumetto vi si trova quasi tutto: dalla "respirazione circolare" agli effetti sonori particolari, dall'uso della voce, al ritmo, agli attacchi, sino a giungere ai "consigli per l'acquisto": dove lo si pu˜ reperire, come sceglierlo. Il tutto con un grande rispetto per la cultura aborigena ed un occhio attento al commercio sostenibile. "Il fatto che molti bianchi suonino il didjeridu non è accolto felicemente da tutti gli aborigeni, quindi credo che sia importante farne un uso di ricerca musicale senza nulla prendere dalla sacra cultura originaria". Nella seconda parte del testo, con l'aiuto di alcuni esperti, l'autore si avventura nel campo del suono come percorso di esperienza interiore e di cura, delle vibrazioni come elemento regolatore del movimento nella natura e nel cosmo, della pratica terapica per la possibile guarigione, intesa come riequilibrio del fisico, della psiche e dello spirito. Ci si addentra in concetti complessi, quasi esoterici: i campi magnetici, le radianze, la risonanza e l'ascolto interiore. Il cd allegato ci aiuta, passo per passo, a conoscere tecniche e suoni dello strumento e permette, di ascoltare una interessante scelta di brani specifici eseguiti dall'autore. (pa. s.)


Osservatorio sulla Musica Europea

Didjeridu - Suonare un albero (Musica Practica, 2005) di Giuseppe Lucarelli - "Suono il didjeridu come scelta professionale, un tronco di eucalypto scavato naturalmente dalle termiti proveniente dalla cultura originaria aborigena australiana. Faccio del didjeridu un uso musicale, suonando con il mio bagaglio personale di tecnica e spontaneità". Sono le parole di Papi Moreno, torinese, autore del libro/metodo "Didjeridu, Suonare un albero". A un certo punto della sua vita, siamo nel 1992, Moreno conosce per caso o per destino lo strumento, e se ne innamora fino a lasciare, qualche anno dopo, la sua attività di pubblicitario per costruirsi una professione incentrata proprio sul didjeridu. E così comincia a dedicarsi ai concerti, alla ricerca musicale, allo studio dello strumento, alla creazione di un'etichetta musicale "DIDJERIDU ITALIA" e alle pratiche terapeutiche a esso legate. Il libro, che raccoglie e schematizza l'esperienza e la conoscenza accumulata dall'autore nel corso degli anni, si apre con una dettagliata raccolta di informazioni sulle origini del didjeridu, nonché un viaggio storico-antropologico sul popolo aborigeno, cui risale la paternità dello strumento. Nella seconda parte del libro troviamo il vero e proprio "metodo", un lavoro esaustivo, che oltre alle sezioni dedicate al "come imparare" a al come acquisire una "buona tecnica", prevede una guida alla scelta del didjeridu, alla sua manutenzione e una serie di esercizi pratici da eseguire con l'ausilio di un compact disc allegato al libro. Il testo si chiude con un'ampia sezione dedicata gli aspetti pi¯ "spirituali" legati allo strumento, in cui vengono ospitati testi e contributi di vari esperti che affrontano i temi della radioestesia, delsuono e del massaggio sonoro. Ciò che si prospetta al lettore, sia esso semplicemente curioso o realmente intenzionato a imparare a suonare lo strumento, è un viaggio alla scoperta del poco noto universo didjeridu fatto di suoni e tradizioni, storia e mito; un universo lontano, una cultura lontana che Moreno avvicina all'Italia, all'Europa, nel rispetto della diversità. Buona lettura.


Provincia di Torino. Editoria locale.

Le recensioni della settimana: Suonare un albero. Già dalle prime righe del testo, dopo la prefazione che è in realtà una lettera, si rimane un pò perplessi e anche affascinati su come in natura nasca il didjeridu. Aborigeni australiani spiano i tronchi di eucalipto per vedere (e sentire) le termiti, a milioni, che scavano il midollo e ripuliscono il fusto: a questo punto nasce lo strumento musicale, che produrrà un suono leggermente acuto se il diametro del tronco è stretto, altrimenti un suono grave e basso quando il tronco è più ampio. Papi Moreno in questo libro insegna anche a suonare questo "strumento del corpo" con l'ausilio di un CD: bisogna avere una particolare passione già solo per produrre il suono-base, poi bisogna imparare a usare l'aria con parsimonia e comprimerla nel didjieridu contraendo i muscoli dell'addome e poi inspirare di nuovo dal naso e risoffiare. Ma l'aspetto più intrigante dello strumento dall'apparenza semplice ¸ la possibilità di parlarci dentro mentre lo si suona: molti ritmi nascono proprio grazie alle parole che pronunciate nel tronco di eucalipto danno al suono le suggestioni dei rumori e degli echi della natura. E anche un che di meditativo. (ed)


La rivista "Strumenti Musicali" n. di giugno 05.

Imparare a suonare il didjeridu significa prima di tutto avere la capacità di avvicinarsi ad un mondo culturale tanto complesso quanto fragile. Non si tratta semplicemente di fare proprie le tecniche di respirazione circolare, di sapere modulare i volumi e le tonalità del suono così come di costruire ritmi, di creare effetti sonori che si ispirino al mondo della natura e di riprodurre gli armonici che stratificano quel suono tanto da renderlo unico e inimitabile, ma di entrare a far parte di un mondo. Il manuale di Papi Moreno, uno dei migliori esecutori italiani di questo affascinante strumento, oltre a fornire un buon ventaglio di tecniche, mette a disposizione uno spaccato musicale che parte dalle insostituibili termitiche scavano i tronchi di eucalipto, per passare a una serie diinformazioni utili alla scelta dello strumento e finire con un esaustivo repertorio di dischi, film e libri scritti sull'argomento. Il Cd allegato ci guida passo passo dagli esercizi preliminari alla ricerca del suono personale. Perché come dicono gli aborigeni non si prende nulla dal loro popolo: nessun ritmo e nessuna decorazione sacra. Ognuno deve fare la propria musica, ma soprattutto non si fanno competizione con lo strumento. Tanto per cominciare allora è bene di non avere fretta di imparare. (Michele Coralli)


Musicoterapia online - Music Club online - Morfoedro


Home | Aborigeni | Biografia | Spettacoli | Novità | MP3 | Musica | Libro | eBook | Canto Armonico | Massaggio Sonoro | Vibrart | Didjeridu | Strumenti | Eventi | Link | Contatti | MySpace | PicselMusic

Realizzazione sito Moreno Papi

 

Vendita Didjeridoo - Didjeridoo, didgeridoo, didjeridu, canto armonico, musicoterapia, massaggio sonoro, armonici, ebook, respirazione circolare, ITALIA’S GOT TALENT.